Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2018.05.13 Sentieri per conoscere la Valle di Pennadimonte13 maggio 2018 - in CAMMINO nei PARCHI
SENTIERI PER CONOSCERE LA VALLE DI PENNAPIEDIMONTE

Il CAI di Guardiagrele, L'Aquila, Castel di Sangro, Loreto Aprutino, Popoli, Atessa organizzano l'escursione a Parco Nazionale della Maiella.

Il massiccio della Majella è straordinariamente ricco di testimonianze storiche, archeologiche e architettoniche. La presenza di profonde e aspre valli hanno favorito le diverse forme di insediamento umano che hanno determinato la storia economica, sociale e morfologica del territorio. Il fenomeno che ha caratterizzato il paesaggio della Majella con grande evidenza è senza dubbio la pastorizia, con l'architettura agro-pastorale delle capanne in pietra a secco, i rifugi pastorali in grotta, i pascoli, i tratturi. Oltre alla pastorizia transumante, tutte le valli della Majella erano interessate dal fenomeno della monticazione o transumanza verticale, cioè il trasferimento stagionale delle greggi verso i pascoli in alta quota ed il ritorno già in paese ai primi freddi. La valle di Pennapiedimonte ha conservato fino ad oggi alcuni esempi di vita pastorale in grotta. L'itinerario proposto parte da Loc. Balzolo nel comune di Pennapiedimonte, caratteristico borgo arroccato su un costone roccioso a picco sulla forra del fiume Avello. Il comodo sentiero si incunea nella profonda valle regalando suggestivi affacci sui profondi canyon di questo settore della Majella. Giunti alla Madonna delle Sorgenti, per il percorso A si prende un sentiero che, tagliando a mezzacosta i ripidi pendii, porterà al rifugio Pischioli, lungo il percorso si incontreranno le grotte pastorali della Cavaliera e del Lampadario e la tipica vegetazione mediterranea; per il percorso B si prende un sentiero in salita che si addentra nel Vallone delle Tre Grotte per raggiungere la Cascata delle Fraga Riusse.

Percorso A: Balzolo (726 m), Sentiero G2, Madonna delle Sorgenti (946 m), Rifugio Pischioli (1135 m), Sentiero G1, Balzolo (695 m).
Dislivello Complessivo: 440 m Tempo di percorrenza: 4 ore Difficoltà: E

Percorso B: Balzolo (726 m), Sentiero G2, Madonna delle Sorgenti (946 m), Cascata delle Fraga Riusse (1246 m), Madonna delle Sorgenti (946 m), Sentiero G2, Balzolo (695 m)
Dislivello Complessivo: 762 m Tempo di percorrenza: 6 ore Difficoltà: E
Ritrovo dei partecipanti alle ore 8:00 di domenica 13 maggio presso località Balzolo a
Pennapiedimonte

pdf 20 maggio 2018 - I laghetti del piccolo tibet