Contenuto principale

2016 09 19 articolo amatrice federparchi e cetsQuale futuro dopo il sisma del 24 agosto?
20 settembre 2016 Ministero dell'Ambiente e Federparchi Amatrice

Ad Amatrice, oggi 20 settembre, si incontrano il Ministero dell'Ambiente e Federparchi: il sottosegretario all'Ambiente Barbara Degani e il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri per dare sostanza a strategia e impegni. Lo sciame sismico continua è questa notte un'ulteriore scossa di magnitudo 4.1.

C'è necessità di intervenire ad Amatrice, Accumoli, Arquata del Tronto e dintorni con l'inverno alle porte, la temperatura che si abbassa e le tende  chiaramente inadeguate. C'è l'appello di Marco Salvetta, Presidente della Sezione Cai Amatrice, con la richiesta di ricevere 'CASE SUBITO' per poter restare ad abitare nelle "terre alte", fondamento per una speranza di rinascita come Genti di Montagna. L'intervento nei paesi deve essere immediato per soddisfare le esigenze primarie di salute, ma la ricostruzione fisica dei luoghi chiede tempi lunghi e va pensata bene nelle modalità e nelle funzioni attingendo a risorse mentali e professionali giuste. C'è poi la ricostruzione sociale, con identità, tradizioni e presidio dei luoghi ed è questo un processo che necessita di motivazioni, continuità e partecipazione. In questo le popolazioni di montagna sono state segnate proprio mentre era in atto la fruizione naturalistica e culturale che rappresenta un significativo volano per le zone interne dove paesaggio e storia si legano. Il Turismo di qualità è d'Appennino ed è questo tema che nell'incontro si vuole rilanciare attraverso la riflessione sulle possibilità offerte dalla Carta Europea del Turismo Sostenibile - CETS. L’appuntamento è al ristorante “Lo Scoiattolo”, in località Ponte a Tre Occhi.

pdf Quale futuro dopo il sisma del 24 agosto? 20 settembre 2016 Ministero dell'Ambiente e Federparchi Amatrice